Piatto smart

piatto smart Visualizza

Ragazzi ci siamo, settembre è arrivato e anche iniziato, inesorabile.

E così adesso dobbiamo realizzare tutti i buoni propositi che ci eravamo prefissati prima delle vacanze!

Per me settembre rappresenta un po’ l’inizio del nuovo anno, molto più che Gennaio, pianifico tutti i progetti da svolgere, elenco gli obiettivi da raggiungere e programmo un po’ tutto l’anno lavorativo. Anche per voi è così?

Tra tutte queste cose di solito c’è anche la volontà di rimettersi in forma e iniziare con una sana alimentazione dopo gli stravizi inevitabili delle vacanze, e se questo punto è nel vostro elenco eccomi qui ad aiutarvi!

Oggi vorrei iniziare presentandovi il PIATTO SMART.

Letteralmente vuol dire “piatto intelligente”, il sito smartfood ( fondato dall’istituto europeo di oncologia di Milano) ha creato lo schema per aiutarci nella creazione di un pasto bilanciato elaborato secondo le indicazioni de “il piatto del maggior sano” dell’Harvard Medical School di Boston, nessun gruppo alimentare è escluso!

Di seguito vi lascio lo schema:

piatto smart

Come potete vedere si tratta di un bilanciamento e integrazione di gruppi alimentari sani: la scelta fondamentale è nella qualità dei cibi, e non nell’eliminazione di una categoria di essi (ovviamente escludendo casi di particolari problematiche in cui non si può fare a meno di ciò).

Abbiamo dunque cereali e derivati integrali da consumare ad ogni pasto, a questi si aggiunge un fonte proteica: legumi/pesce/uova e formaggi (freschi e magri), carne(meglio bianca, max 2 volte a settimana), latte yogurt o sostituti a base di soia.

L’altrà metà del piatto deve essere riempita da frutta e verdura fresca e di stagione, possibilmente. La frutta può essere consumata anche dopo il pasto (non fa ingrassare, salvo anche qui particolari stati fisiologici) oppure come spuntino!

Questo deve essere il nostro esempio da seguire ogni giorno!

Da aggiungere grassi buoni e i condimenti: frutta secca a guscio, olio evo, spezie, erbe aromatiche; e ovviamente bere almeno 1,5 l di acqua, fondamentale per far funzionare tutto in modo corretto!

Io basandomi appunto su questa composizione ho creato per voi 5 piatti smart ideali per il pranzo, sono piatti unici facili e veloci da preparare, ma soprattutto sono sani e leggeri, ottimi per iniziare una alimentazione sana ed equilibrata ma gustosa!

Eccoli qui:

1- pasta con inizimino a modo mio

2- pasta datterini, zucchine e feta

3- pasta ricotta e spinaci (coming soon)

4- pasta broccoli e gamberetti (coming soon)

5- pasta e fagioli (coming soon)

Io uso quasi sempre le penne, ma nulla vi vieta di provare varianti con farro orzo o quinoa!

Fatemi sapere!

E buona ripartenza a tutti!

La Ménagère

la menagere bistrot Visualizza

Nel cuore di Firenze, in pieno centro, a due passi da San Lorenzo e tre dal duomo,
c’è questo ristorante che sembra un po’ immerso in altro pianeta, il paese delle meraviglie.

La Ménagère sorge nello spazio in cui, nel 1896 nacque il primo negozio di Firenze.

Mantiene un po’ questa tradizione poiché all’interno si può trovare un bancone pieno di oggetti per la casa (e non solo) che si possono tranquillamente acquistare tra un cocktail e un caffè!

                               

Credo che passare lì davanti senza entrare sia quasi impossibile.

Una grande vetrata ti mostra subito l’atmosfera da favola che si respira all’interno, tra oggetti di recupero e materiali industriali, tra un banco di fiori e piante meravigliose e uno di dolci e sandwich invitantissimi.

Le mie amiche ne parlavano da tempo, così, in uno dei nostri consueti ritrovi settimanali decidiamo di provare.

Si può scegliere se mangiare al ristorante (dove è meglio prenotare, si può fare anche dal sito, cliccando qui), oppure al bistrot, che è quello che abbiamo scelto noi.

Nel menù troviamo cocktails originali e sempre nuovi, con ingredienti inusuali, ricercati e bellissimi da vedere, oltre che molto buoni.

Vengono serviti accompagnati da olive, patatine e chips di verdura.

Al bistrot si siede su vecchie sedie di ferro o plastica, tutte diverse, i tavolini sono di ferro battuto, grezzi, e creano un’ atmosfera insolitamente chic e il contrasto è meraviglioso.

Si possono gustare dalle tapas alle insalate, dai primi piatti ai panini gourmet, e noi siamo cadute proprio su questi ultimi.

A parte che sono veramente grandi e sfamano senza problemi, in oltre non sono panini banali!

Noi abbiamo assaggiato quello con il manzo, cipolle caramellate e salsa di pomodorini fresca, un burger di ceci (che ho scelto io) con salsa di avocado e patate dolci, e un avocado toast con salmone, tutti ottimi.

Sono molto attenti ai particolari, quando ho chiesto se c’erano verdure crude nel panino, visto che essendo in gravidanza non posso mangiarle se non a casa, la cameriera si è premurata di assicurarsi che levassero piatto anche le usuali decorazioni con germogli di soia.


Abbiamo concluso con dei dolci che ti fanno scegliere direttamente dal banco, e la torta brownies è cioccolato allo stato puro… un esperienza sensoriale da fare assolutamente!

Nella modalità ristorante i piatti sono molto più ricercati e trovi primi e secondi sia di carne che di pesce, oltre ad una piccola scelta vegetariana e vegana.

C’è anche la possibilità di fare il menù degustazione, in cui ci sono vari assaggi dei piatti proposti nel menù.

Ma a la menagere non ceni soltanto, ti puoi fermare per una colazione continentale o per un caffè al volo, per un pranzo veloce o per una cena romantica.

Gli spazi sono grandissimi, i tavoli non sono attaccati, noi avevamo anche un passeggino e ci hanno accomodato perfettamente senza problemi di incastri o ristrettezza.

Insomma, noi abbiamo adorato letteralmente questo posto, l’unico “difetto” che posso trovargli è che magari è effettivamente un po’ caro, ma tutto è ripagato dalla particolarità e accoglienza dell’ambiente.

Dire proprio che vi consiglio questo posto!
Vi lascio qui sotto indirizzo, recapiti e link al sito… se ci andare fatemi sapere le vostre impressioni!

 

LA MÉNAGÈRE È APERTO TUTTI I GIORNI
DALLE 7.00 A.M. ALLE 2.00 A.M.
T. +39 055 0750600
E. INFO@LAMENAGERE.IT

 

VIA DÈ GINORI, 8/R
50123 FIRENZE (FI)
GOOGLE MAPS

 

http://www.lamenagere.it

Dieta detox – post abbuffate

Dieta Detox Post abbuffate Visualizza

Eh niente, questo 8 gennaio è arrivato inesorabile…ed è pure lunedì, direi che di peggio non si può!

 

Questo è quel giorno in cuoi almeno una volta ognuno di noi ha pensato: da oggi dieta!

Perché diciamocelo, chi è che durante le feste natalizie non si concedere sgarri e qualche eccesso?!

Io mi metto in cima alla lista! Personalmente ho esagerato più che altro con i dolci e i panificati, e arrivare al post-ferie con qualche kg in più è praticamente normale, ma non allarmiamoci, niente di irrecuperabile!

Basterà optare per un alimentazione sana e un po’ più controllata e senza troppe rinunce si più tornare in forma e depurare il nostro organismo, perché il problema non sono soltanto i kg in più, ma anche le scorie che il nostro corpo ha accumulato con cibi non troppo sani. Liberiamoci di questo bagaglio!

Innanzi tutto c’è una regola fondamentale: NIENTE DIGIUNI, sono assolutamente inutili e non risolvono il problema; meglio puntare su un corretto stile alimentare.

La cosa migliore è fare 5 pasti al giorno, 3 principali più un paio di spuntini a base di frutta, così il nostro metabolismo acquisirà un buon ritmo senza riposarsi troppo.

Mai per nessuna ragione saltare la colazione, è senza dubbio il pasto principale della giornata che regola tutto il nostro metabolismo.

Optare per cereali integrali e verdure fresche e scegliere cotture sane: vapore, che conserva le proprietà dei cibi, è più digeribile e non gonfia (cosa che invece fa la bollitura), al forno, nella wok (o padella antiaderente dove si più usare un filo d’olio), griglia.

Le nostre alleate sono le fibre, che hanno un alto potere saziante, regolano il transito intestinale aiutando lo svuotamento, fanno diminuire l’assimilazione di zucche e riducono la cattura del colesterolo LDL. Tra queste troviamo: cereali integrali, legumi, frutta fresca, verdura in particolare a foglia verde.

Occhio però a non esagerare, ovviamente la nostra dieta deve comprendere anche carne bianca, pesce, formaggi e 2 uova a settimana.

Possiamo in oltre aiutarci con tisane drenanti e detossificanti, vi elenco le migliori:

centella asiatica è antiossidante, the verde ha effetto drenante e depurativo così come il finocchio, la betulla è drenante, antisettica e antinfiammatoria. Se andate in erboristeria potete anche farvi prepara un mix di queste erbe.

Vi suggerisco anche le migliori verdure con effetto drenate/depurativo: carciofi, cipolle (a crudo esprimono al massimo questa loro caratteristica), finocchi, indivia, sedano, asparagi.

Inoltre per quanto riguarda i legumi vanno bene tutti, ma i migliori con proprietà diuretiche sono piselli e lenticchie.

Anche la zucca più essere un ottima alleata in quanto ha poche kcal, molta acqua e fibre…via libera alle vellutate (senza patate però!).

Un appunto va fatto anche per l’olio evo, molto meglio se usato a crudo e comunque in quantità non superiore di 4 cucchiai al giorno (tra condimenti e cotture).

Cercare di evitare i cibi pronti e/o in scatola e non dimentichiamoci di bere almeno 1,5 l di acqua al giorno!

E se viene voglia di qualcosa di dolce? Possiamo optare per qualche quadratino di cioccolata fondente, massimo 30g al giorno!

Vi lascio di seguito una possibile impostazione di dieta detox, e questa settimana ogni giorno vi lascerò una ricetta adatta a questo tipo di piano alimentare, ovviamente puntando sempre al gusto!

In tutto questo non dimentichiamoci dell’attività fisica… almeno una camminata a passo svelto per 40 min 3 volte alla settimana sarebbe l’ideale accostamento per un sano regime alimentare!

Adesso tocca a voi! Fatemi sapere come va!

Buona depurazione!

dieta detox, vellutata di cavolfiore      dieta detox, vellutata patate carciofi e cavolo viola

 

BASE DIETA DETOX:

Colazione:

-the verde, caffe, latte di soia, latte ps, orzo

-fette biscottate integrali/pane di segale o integrale tostato con miele o marmellata a ridotto contenuto di zuccheri

-fiocchi d’avena, cereali soffiati integrali

Spuntino:

-frutta fresca

Pranzo:

-pasta integrale/riso integrale/quinoa/farro/avena con sugo fatto a base di verdura fresca (pomarola fatta in casa, zucchine, porri, ecc..)

– carne bianca/pesce/

-abbondanti verdure

Spuntino:

-frutta fresca

Cena:

-zuppe di verdure/vellutate con legumi e crostini di pane (30g)

-un secondo(carne bianca, pesce, formaggi freschi (max due volte a settimana compreso pranzo)/uova (max 2 a settimana) con verdure abbondati.

Dopo cena:

-tisana tra quelle indicate nell’articolo.

 

Se volete qualche esempio di ricetta adatta alla detox cliccate qui!

 

(N.d.R. Questo è un esempio di cosa magiare, con consigli su come impostare i pasti e quali cibi preferire, ovviamente non è una dieta universale che può andare bene a chiunque, ogni regime alimentare controllato deve essere discusso e perfezionato con un nutrizionista o dietista e costruito appositamente per la persona che lo andrà ad intraprendere.)